Prende il nome evidentemente dalla presenza del sakeche arricchisce l’aroma intenso della vodka.

L’origine di questo cocktail si fa risalire al 1964, quando lo chef Matsuda San, arrivò nel Queens per la World’s Fair. Qui svelò, a quanto pare, una prima versione di questo drink.

La ricetta andò poi persa, ma ricomparve fortunatamente negli anni ’90.